Uchikake: kimono da sposa giapponese

Siamo a dicembre e tra poco, come è tradizione, molte coppie daranno l’annuncio del loro matrimonio alle famiglie. In Italia, il giorno di Natale è il più gettonato. E non è difficile immaginare il perché. Tutte le persone care sono riunite intorno ad un tavolo, sono di buon umore, hanno mangiato bene e bevuto ancora meglio. Quindi non c’è momento migliore per comunicare le belle notizie.

Ti immagino mentre ti alzi in piedi, fai tintinnare il bicchiere colpendolo ritmicamente con una posata, prendi la persona che ami per mano e pronunci le fatidiche parole.

Nel tuo caso, l’annuncio sarà ancora più sensazionale, perché comunicherai di aver scelto di sposarti in Giappone. E questo sicuramente sarà un piccolo shock per tutti, seguito però da un’ondata di entusiasmo, curiosità e domande su ogni aspetto delle nozze. Ad alcune di queste, potresti non saper rispondere, ed è del tutto normale, perché sei ancora all’inizio dell’organizzazione.

L’annuncio infatti, dopo gli inevitabili battimani, baci e abbracci, segna anche il momento in cui si dà ufficialmente inizio ai preparativi. Finora hai sbirciato qua e là, quasi di nascosto, ma non hai mai parlato dei tuoi desideri ad alta voce con la tua famiglia.

Ci saranno tanti aspetti burocratici da sistemare, diversi step organizzativi da svolgere, per scegliere la stagione giusta, il luogo più adatto e la cerimonia più appropriata.

Ma, come ogni sposa, so che il tuo primo pensiero non va agli aspetti pratici e tecnici.

La domanda che, più di tutte, risuona nel tuo cuore è “che cosa indosserò?”

Ecco quindi che oggi voglio aiutarti a goderti le festività, mettendo da parte per un attimo i pensieri prosaici legati alle leggi, ai documenti e alle procedure, e concentrandoti sul pensiero gioioso del tuo kimono da sposa.

Ti ho già parlato dello shiromuku, il tradizionale kimono da sposa bianco oggi voglio parlarti di un altro abito molto popolare ed elegantissimo.

Uchikake: il kimono da sposa giapponese

Si chiama Uchikake (打ち掛け) oppure Irouchikake (色打掛) ed è un abito da cerimonia di origini antiche. Il suo primo uso si deve alle donne delle famiglie dei samurai, nel periodo Kamakura (1185-1333). Divenne popolare successivamente, nel periodo Muromachi (1392-1573) prima come abito primaverile ed estivo, indossato da maggio a settembre, e poi come abbigliamento invernale, grazie all’aggiunta di un’imbottitura e alla scelta di tessuti spessi e caldi.

Se ne possono trovare di bellissimi, realizzati in broccato di seta, con decori e ricami che riprendono i simboli giapponesi portafortuna. L’orlo è imbottito, a volte questa imbottitura si estende per tutto l’abito.

 

 

Più che un abito possiamo dire che è un soprabito, che si indossa sopra un altro indumento, il Kakeshita (賭下), un kimono elegante e prezioso, spesso bianco.

L’Uchikake viene lascialo libero, senza cinta a chiuderlo, proprio come una giacca, e avvolge la figura morbidamente, creando un elegante strascico.

Forse avrai visto questo abito in qualche foto o raffigurazione legata al teatro. Viene infatti indossato dalle artiste del teatro Kabuki (歌舞伎), il teatro tradizionale giapponese. Si tratta certamente di un abito che fa scena e che porta con sè tutti i colori e l’atmosfera del Giappone.

Quanto alle colorazioni, spesso è rosso o arancio e decorato con motivi dorati e colorati. Non è una regola però, lo si può trovare anche in altri colori. Qui ti mostro qualche esempio, ma ce ne sarebbero tantissimi. Ho visto degli splendidi Uchikake nei toni del blu, del giallo, del beige e del verde.

L’unica controindicazione è che ti verrà voglia di sposarti molte volte in Giappone, pur di indossarli tutti!

 

 

Quest’abito è uno dei preferiti delle spose italiane, il kimono più noleggiato per i matrimoni, e non posso dar loro torto. Con una simile meraviglia addosso ci si sente delle vere regine e la sua conformazione dona un portamento elegante e regale. Inoltre, essendo un abito da cerimonia, potresti suggerire anche alla mamma o alla tua testimone di indossarne uno simile. Scegliendo tessuti meno preziosi di quello del tuo abito e colori meno appariscenti, saranno elegantissime e felici senza “rubarti la scena”.

L’idea di vivere questa esperienza straordinaria potrebbe essere quella coccola in più per loro, che ti aiuta a curare lo shock iniziale, dopo l’annuncio del tuo matrimonio in Giappone. In ogni caso, anche se hai deciso che vi sposerete con un elopement, cioè solo voi due e nessun invitato, guardando questi abiti la mamma capirà che il tuo matrimonio non ha niente da invidiare per eleganza e classe a quelli italiani.

Sogni sotto l’albero… e come realizzarli

Sono certa che queste immagini saranno al centro delle tue prossime fantasticherie. Quando questa sera ti siederai vicino al tuo albero di Natale ad immaginare il tuo matrimonio in Giappone, sono certa che questi colori, tessuti e ricami saranno lì, ad accompagnare i tuoi sogni.

Ma come realizzare questo progetto?

So bene che nella tua mente ci sono tanti dubbi.

 

  • Ti chiedi come fare con i documenti e i permessi.
  • Ti domandi se riuscirai a farti capire dalle persone del posto (la maggior parte delle persone in Giappone non parla inglese, e nemmeno italiano, ma solo giapponese).
  • Non sai come fare a creare un’esperienza autentica, evitando i banali teatrini per turisti, che ti metterebbero a disagio e farebbero pensare che stai svalutando il tuo matrimonio.
  • Sei in ansia per i mille possibili imprevisti che potrebbero mandare a monte i tuoi piani.
  • E soprattutto vorresti avere la certezza di non investire i tuoi soldi su un progetto che fa acqua da tutte le parti.

 

Un matrimonio in Giappone costa meno di un matrimonio tradizionale in Italia, ma è comunque una spesa importante. E non puoi permetterti di dare fondo ai tuoi risparmi e poi tornare a casa con il cuore carico di delusione.

Sono assolutamente e completamente d’accordo con te.

Per questo, se vuoi sposarti in Giappone, non puoi affidarti al caso o al faidate. Hai bisogno di un aiuto specializzato.

Ed eccolo, siamo noi di Matrimonio in Giappone.

Io e la mia squadra abbiamo studiato a fondo luoghi, procedure, documenti e fornitori, per garantirti un’assistenza completa e puntuale in tutte le fasi dei preparativi. Saremo al tuo fianco per aiutarti nell’organizzazione e per superare con te tutti gli ostacoli.

Il tuo sogno sotto l’albero è più vicino a realizzarsi di quello che pensi!

Se vuoi saperne di più, scarica i pacchetti tipo che ho preparato per te, e poi contattami. Inizieremo subito a progettare il tuo matrimonio in Giappone.

Mata-nè!

またね

Claudia-chan

 

 

PH Japan Location Photo

Claudia-chan
Claudia-chan
info@matrimonioingiappone.it
No Comments

Post A Comment