I costi da sostenere per sposarsi in Giappone

by | 5 Dic 2018 | documenti, viaggio, wedding planner | 0 comments

Sposarsi in Giappone è un sogno comune a moltissime coppie. Ti capisco benissimo, se la terra del Sol Levante è il tuo luogo del cuore. Sin da bambini abbiamo quasi tutti imparato ad apprezzare la cultura giapponese attraverso gli anime e i manga, per poi essere rapiti dalle squisite prelibatezze servite dai tanti ristoranti di sushi qui in Italia. Alcuni di noi sono appassionati di cosplay o di storia giapponese e sono affascinati dalle storie di geishe e samurai.

Da un piccolo interesse ad una grande passione, il passo è breve. Quindi è assolutamente comprensibile che tu desideri festeggiare le tue nozze o il tuo rinnovo delle promesse in questo luogo che ti ha rapito il cuore.

Se hai vissuto già l’esperienza di un viaggio in Giappone, inoltre, conoscerai, come tutti noi, la nostalgia del rientro. Il mal di Giappone, che ti prende non appena metti di nuovo piede sul suolo italico. Noi italiani abbiamo delle caratteristiche sorprendentemente simili a quelle giapponesi. Nonostante ci sia una grande differenza tra la nostra e la loro cultura, in qualche modo la vita in Giappone si incastra a meraviglia con lo stile di vita desiderato da molti italiani. Per questo non è strano che una città come Tokyo, Kyoto o Osaka ti sia sembrata “casa”. Credimi, sei in ottima compagnia 😉

Se invece non hai ancora vissuto questa esperienza, beh… ti consiglio di farla appena possibile, perché non sai cosa ti stai perdendo. Il tuo matrimonio potrebbe essere l’occasione giusta. Uniresti la gioia di sposare la persona che ami con quella di visitare un paese straordinario ed immergerti nella sua cultura.

Prima di partire e lanciarti in questa avventura, però, sicuramente avrai voglia di valutare l’investimento necessario.

Quanto costa sposarsi in Giappone?

Non voglio girarci intorno, se ti aspetti un matrimonio economico hai sbagliato paese.

Per i giapponesi il matrimonio è un grande evento con tanti invitati, antiche tradizioni, abiti importanti, ricevimenti pantagruelici. Insomma, identico al matrimonio italiano come presupposti, aspettative, ansie e obblighi veri o presunti. I costi sono spesso simili.

Quindi, se hai intenzione di fare un matrimonio classico in Giappone, con tutti i parenti e amici, calcola di base che spenderai la stessa cifra di un matrimonio italiano. PIÙ voli aerei, alberghi eccetera eccetera.

Questo tipo di soluzione, insomma, non è per chi vuole fare un matrimonio al risparmio.

Per questo molte coppie italiane optano per soluzioni più semplici. Per esempio fanno un elopement, cioè un matrimonio in stile fuga d’amore in cui sono presenti solo gli sposi. Oppure scelgono  un matrimonio molto intimo, con pochi invitati. In genere meno di dieci, sposi inclusi.

Va da sé che vengono meno anche alcune opzioni. Per dieci persone, per esempio, non affitterai il salone da ballo di un hotel a cinque stelle, ma preferirai un ricevimento più contenuto.

In questo caso, ovviamente, i costi si abbassano.

Tra poco ti spiegherò cosa devi acquistare e quanto devi mettere in conto per sposarti in Giappone. Ma prima, per aiutarti a fare bene i conti e a programmare un corretto uso del denaro, voglio darti alcune informazioni generali sui soldi in terra nipponica.

I soldi in Giappone

Come forse saprai, la valuta giapponese è chiamata yen (円, simbolo internazionale ¥, sigla JPY). Puoi trovarla in monete da 1, 5, 10, 50, 100 e 500 o in banconote da 1.000, 2.000, 5.000 e 10.000. Come in ogni caso in cui si fanno i conti con una valuta straniera, la corrispondenza con la propria moneta cambia ogni giorno. Quindi non posso dirti quanto vale uno yen nel momento in cui stai leggendo questo articolo. Mentre scrivo, uno yen vale 0,0078 euro, ma già domani il cambio potrebbe essere diverso. Per conoscere il valore preciso ti basta fare una semplice ricerca su internet.

Ultimamente, comunque, c’è stato un andamento piuttosto conveniente per noi, come puoi vedere da questo grafico:

Per quanto riguarda gli acquisti, è consigliabile usare i contanti. Nelle grandi città ci sono aziende che accettano le carte di credito, ma spesso l’unica possibilità sarà quella di pagare in moneta sonante. Ci sono gli ATM, li puoi trovare per esempio negli uffici postali, oppure nei combini (コンビニ, piccoli minimarket sempre aperti), ma spesso non accettano carte straniere. Prelevare potrebbe rivelarsi difficile. Quindi il mio consiglio è di seguire questa procedura:

  • pagare in anticipo servizi e accessori per il matrimonio, facendo un bonifico internazionale (ha delle tariffe costose, ma ti eviterà di girare con tanti soldi in tasca)
  • portare con te i contanti che ti servono per gli acquisti in loco
  • cambiare al tuo arrivo in aeroporto

Troverai sportelli per il cambio di denaro in tutti i principali aeroporti internazionali del Giappone, quindi non avrai problemi per trasformare i tuoi euro in yen.

Nota bene, quando alludo al fatto che non dovresti portare tanti soldi in tasca, non mi sto riferendo a motivi legati alla criminalità. Il Giappone è uno dei paesi più sicuri al mondo, la possibilità di essere rapinati è molto vicina allo zero. E sono un popolo così straordinario che non mi stupirei se ritrovassi il tuo denaro esattamente dove l’hai lasciato, casomai dovessi perderlo in qualche modo.

Ma, prima di arrivare in Giappone, dovrai muoverti in Italia, per strada e in aeroporto. E sulla sicurezza in Italia non metterei la mano sul fuoco. In ogni caso, per come siamo abituati noi italiani, anche nel luogo più sicuro del mondo girare con migliaia di euro in tasca ci provoca tachicardia. E visto che ci saranno già le emozioni del matrimonio, le sensazioni negative meglio lasciarle a casa, non trovi?

Costi per il matrimonio in Giappone

Ora che hai un’idea più chiara di quanto valgono i tuoi euro, vediamo cosa devi acquistare per poter coronare il tuo sogno di un matrimonio in Giappone. Di solito serve:

  • Noleggio sala rituale (in un tempio oppure una sala moderna)
  • Compenso per il celebrante
  • Noleggio kimono o abito da sposa/sposo
  • Trucco e parrucco
  • Servizio fotografico
  • Rinfresco dopo la cerimonia
  • Taxi o trasporti da/per l’hotel e il luogo del matrimonio

 

A questo, se non parli un Giapponese fluente, devi aggiungere un servizio da interprete e un servizio di assistenza in loco. Non ho preso in considerazione l’aspetto burocratico perché molte coppie scelgono per comodità di sposarsi in Italia con un rito civile molto semplice e poi di festeggiare in grande in Giappone.

Se invece vuoi che il tuo matrimonio sia legalmente valido, devi aggiungere documenti, traduzioni ufficiali e bolli, più un servizio di assistenza per il disbrigo delle pratiche ufficiali.

In ogni caso è giusto che tu sappia che il Giappone è un posto abbastanza costoso per sposarsi, probabilmente il più costoso dell’Asia. Devi mettere in conto qualche migliaio di euro. Ovviamente anche in Giappone c’è l’alta e la bassa stagione. Nei periodi primaverili e autunnali in genere costa di più (qui trovi il mio articolo su come scegliere la stagione giusta per il tuo matrimonio nipponico)

Se vuoi avere un’idea più precisa dell’investimento, ti consiglio di scaricare i pacchetti che ho preparato insieme al team di Matrimonio in Giappone. Potrai valutare varie proposte e riceverai degli aggiornamenti non appena avremo ideato nuove soluzioni. Siamo sempre al lavoro per creare soluzioni incantevoli per diverse fasce di costo.

Le proposte attualmente disponibili le trovi qui.

E se tra queste non c’è quella perfetta per te, contattaci. La creeremo su misura in base alle tue esigenze.

Mata ne! またね

Claudia-chan